Gallipoli

famoso appellativo di “Città Bella” (è il significato del toponimo che deriva dalla lingua greca) le calza a pennello. Attraente, infatti, Gallipoli lo è stata sempre, fin dalle sue antichissime origini. Altrimenti non si spiegherebbe come mai sia stata continuamente, nel corso dei secoli, al centro delle mire dei vari popoli conquistatori: sul suo territorio si sono succedete dominazioni e invasioni da parte dei Romani, Barbari, Bizantini, Greci, Normanni, Angioini, Aragonesi, Veneziani, Spagnoli, Francesi ed altri ancora.

Il “miele” della città ionica, non c'è dubbio, era ed è stato a lungo il suo porto e le attività commerciali ad esso legate. Anzi, i suoi porti. Sono due, infatti, i luoghi d'approdo e ormeggio delle imbarcazioni, di cui il più antico (il porto peschereccio) sorge nei pressi della Fontana Greca e a ridosso del Rivellino, quasi al confine (segnato da un ponte in muratura del '600) tra il borgo moderno (il rinomato corso Roma n'è il simbolo) e la città vecchia. Proprio così, la “Città Bella” ha due anime, e l'altro porto, quello mercantile, fiancheggia una parete di quel centro storico che sorge, anzi galleggia, su un'antica isola calcarea.

A darvi il benvenuto, nella Gallipoli di una volta, sarà il Castello Angioino, struttura difensiva ulteriormente potenziata, in epoca più tarda, dal Rivellino: li osserverete in carne ed ossa (ma anche riflessi nello specchio d'acqua su cui si adagiano) alla vostra sinistra, mentre sarete intenti a varcare la soglia (il famoso ponte) tra il presente, ricco di fascino, e l'altrettanto attraente passato. Una volta scesi dalla macchina del tempo, poi, vi ritroverete di fronte un intrico di stradine suggestive, dove la storia fiorisce ad ogni angolo: preparatevi ad una carrellata di Chiese (tra cui la maestosa Cattedrale di Sant'Agata, esemplare barocco), palazzi nobiliari ed il frantoio ipogeo di Palazzo Granafei (dove, un tempo, si produceva il fiore all'occhiello del commercio locale, l'olio lampante).

Ma Gallipoli non è solo storia, cultura ed arte. C'è il mare (e non a caso l'altro appellativo della città è quello di “Perla dello Ionio”): un manto azzurro e vellutato che ricopre il litorale sud, in prevalenza sabbioso, per una ventina di chilometri e si estende anche a nord, in località Rivabella. C'è la natura: pinete e piante tipiche della macchia mediterranea incorniciano i lidi, ma il vero capolavoro è il “Parco naturale regionale Isola di Sant’Andrea e litorale di Punta Pizzo”, un'oasi protetta di ben 700 ettari.

Please publish modules in offcanvas position.

x

PERCHÉ PRENOTARE DA QUI

Miglior prezzo garantito. Questo è il sito ufficiale dell’Agriturismo Il mondo dei sogni, qui offriamo sempre i prezzi migliori!

Contatto diretto con l'hotel. Prenotando su questo sito sarai in contatto diretto con noi: se hai esigenze particolari ce le puoi comunicare senza problemi.

Upgrade su disponibilità. Se disponibile, diamo la possibilità di upgrade gratuito della camera. Solo a chi prenota direttamente su questo sito ufficiale.

x
INFORMATIVA ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 - Codice della Privacy
Tenuta Flora Maria, Titolare del trattamento, rende noto che i suoi dati personali saranno trattati in modo lecito e corretto e saranno utilizzati esclusivamente per l'invio di comunicazioni pubblicitarie e commerciali sotto qualsiasi forma (cartacea, telefonica, a mezzo mail, sms o mms. etc.).
Il conferimento dei dati è del tutto facoltativo.
I dati potranno venire a conoscenza del personale dell'azienda ed essere comunicati a Soggetti terzi incaricati di svlgere attività di marketing diretto per nostro conto. In qualunque momento potrà avere conferma dell'esistenza di dati personali che la riguardano, chiederne l'aggionamento, la rettifica o la cancellazione ed esercitare tutti i diritti riconosciuti della legge (art. 7 Codice Privacy).
Il personale è a sua disposizione per ogni chiarimento ed informazione.